Fake news assurde prese per verità, ecco un paio di esempi

Avete visto quell’ultima notizia che riguarda la persona che ha iniziato a volare, sbattendo le braccia molto forte? Fantastico vero? Peccato che sia una fake news.

Questo termine, ormai coniato da parecchio tempo, è stato utilizzato per una marea d’occasioni che riguardano appunto notizie e fatti recenti di cronaca che non sono reali (o manipolati).

Ma quanto assurde possono essere queste notizie, per cascarci poi completamente? Ecco qualche buono esempio di fake news che hanno davvero sorpreso il globo:

Il cane con il volto carbonizzato

Era il 2015 e su Facebook appare un messaggio particolare da uno certo Stephen Roseman.

Il suo cane ha rischiato la vita per salvare tutta la famiglia da un incendio e come risultato ha ora un volto completamente carbonizzato. La foto che dimostra quest’evento è quella del cane di Stephen, il quale ha…una fetta di prosciutto cotto sul volto! Ha poi aggiunto che bastava lasciare un mi piace o condividere la notizia per regalare una preghiera al cane.

Nessuno ci poteva cascare, vi starete dicendo: e così pensava anche Stephen. Voleva solo fare una battuta. Ma il risultato è stato sconcertante…la notizia è stata condivisa quasi 200.000 volte ed ha ottenuto 61.000 “Mi piace”. Quasi 2000 commenti hanno accolto la richiesta di preghiere del cane, chiedendo di curarlo e premiarlo per il suo coraggio.

Come ci si può aspettare, Roseman è arrivato all’esasperazione ed ha insultato tutti, chiudendo definitivamente la questione.

Il granchio gigante che ha terrorizzato il web

Quando si tratta di prendere, appunto, un granchio!

Nel 2013 un sito web chiamato “Weird Whitstable” ha pubblicato una foto d’un granchio gigante, di diversi metri, che sostava tranquillamente ad un porto inglese. Niente di complicato: si tratta dell’immagine d’un granchio incollata su una foto di Bing Maps, sul quale è stato poi applicato l’effetto trasparenza. Insomma, cinque minuti di Photoshop.

Come l’ha preso il web?

Naturalmente fonti di notizie più serie (come il Daily Mail, Sunday Express ed Huffington Post) hanno preso la notizia con un certa serietà…pubblicando la cosa come vera! Quando il proprietario del sito è stato interpellato, questo ha semplicemente detto che ha “ricevuto la foto da un ammiratore” senza dare fonti dirette.

Nel frattempo, qualcuno ha deciso di saltare a bordo dell’intero evento mostrando un altro granchio gigante, stavolta più da vicino, al di sotto d’un ponte. Un trucco naturalmente più sofisticato, ma ancora possibile da notare per le sue modifiche.

Alla fine, The Independent ha dovuto chiedere ad alcuni esperti se questi granchi giganti sono reali. Naturalmente, gli esperti hanno detto di no.

Un sacco di tempo perso solo per lasciarsi dire che la realtà è quel che è: i granchi non crescono così tanto!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •